Cerca una news

24 luglio 2017

Vacanze da Bocconiani? Una ricerca ci dice come sono

E' tempo di ferie: mare o in montagna? In Italia o all'estero? Ce lo siamo chiesto; anzi, l'abbiamo chiesto a tutti voi. E questi sono i risultati.

Una recente indagine, elaborata dai centri di ricerca dell’Università insieme all’IISTAT – Istituto Immaginario di Statistica – si è posta l’obiettivo di studiare più da vicino le abitudini vacanziere della community degli Alumni.

I risultati ci hanno permesso di delineare il profilo medio del Bocconiano al di fuori dei contesti a cui siamo abituati - cioè accademico e professionale.

Ricaricare le batterie
Il primo dato indicativo che è emerge è la concezione delle ferie come momento di riposo. Più del 45% degli intervistati, mette il relax al primo posto come “vacanza ideale”.Solo uno su quattro, invece, preferisce il viaggio zaino in spalla.

Love my phone
Gli Alumni si dimostrano compatti nell’ambito “rapporto con la tecnologia”:il 60% dichiara infatti di essere sempre connesso e più di 2 intervistati su 3 si informano e leggono le notizie solo in formato digitale. Inoltre, il 32,2% non rinuncia al proprio portatile nemmeno in vacanza.

Una community di allodole
La community si rivela abbastanza mattiniera: la metà dei bocconiani vacanzieri si concede giusto un caffè prima di recarsi in spiaggia, il 25% visita il mercato locale e solo il 12,6% ammette di svegliarsi nel pomeriggio dopo una sbronza.

Bollicine
Le preferenze di carattere alcolico sono invece un tema su cui la community si spacca: se escludiamo una predilezione per lo champagne (38,1%), si rileva una certa distribuzione tra Sbagliato, Vodka Zen e Tommy’s Margarita, i quali si attestano rispettivamente al 22,8%, 21,6% e 17,5%.

Campanilismo culinario
Infine, l’indagine conferma anche per gli Alumni i trend nazionali in termini di cucina e di ritorno alla routine: il 40,6% predilige l’intramontabile “pizza e birra” contro il 14,8% a favore dell’etnico vegano. Con un immancabile cliché: di fronte alla prospettiva del rientro al lavoro, esattamente uno su due vorrebbe mollare tutto e aprire un bar.

Chiuso per ferie
Sebbene questo sentimento sia parzialmente – e temporaneamente – condiviso anche qui in BAA, non preoccupatevi: chiudiamo per un breve periodo e fare un po’ delle cose elencate qui sopra, ma torniamo a settembre.

Nel frattempo, buone vacanze a tutti!