Alumnus dell'Anno 2020

Data dell'evento

16 ott 2020

Orario dell'evento

18:30 - 19:30


Evento online
Termine registrazione

16 ott 2020 - 17:00


Donazioni

Tutte le donazioni sono deducibili al 100%.

Privacy

L'iscrizione comprende il consenso alla registrazione e diffusione online dei contenuti dell'evento.

Confermando il tuo ordine accetti integralmente le nostre Condizioni generali di uso e vendita.

Un riconoscimento prestigioso, istituito nel 1987, che la Bocconi Alumni Community assegna a chi si è particolarmente distinto per adesione ai valori bocconiani di professionalità, intraprendenza, integrità, responsabilità e apertura al pluralismo. 

L'Alumnus Bocconi dell'Anno 2020 è Andrea Enria, laureato nel 1987 in Economia Politica, attuale Presidente del Consiglio di Vigilanza della BCE. 

Andrea ha imperniato tutta la sua carriera come Civil Servant in un settore di estrema rilevanza per l'economia internazionale, distinguendosi per merito, eccellenza professionale e per lo spirito di servizio alle istituzioni italiane ed europee. Con una solida formazione da economista, si è affermato nel contesto internazionale non solo per le sue grandi competenze tecniche, ma anche per la sua indipendenza e serietà. 


Il percorso 

Nel 1988 entra in Banca d'Italia e, nel 1999, alla nascita della BCE, si sposta a Francoforte per lavorare con un altro illustre bocconiano, Tommaso Padoa-Schioppa allora membro del Direttorio della BCE e a sua volta Alumnus nel 1989. Nel 2004 approda a Londra come Segretario Generale del Comitato dei Supervisori Bancari; rientra nel 2008 in Banca d’Italia dove dirige la funzione di regolamentazione e le politiche di supervisione bancaria, fino a che, nel 2011, diventa il primo Presidente dell’allora neonata EBA (Autorità Bancaria Europea), con rinnovo del mandato nel 2016 a conferma della qualità del suo operato. 
Una carriera formidabile, costruita con serietà, competenza, conoscenza e coraggio, nonché un mirabile esempio di come la Bocconi formi una classe dirigente di alto livello anche nel civil service. 
 

La grande innovazione: gli stress test

Proprio in EBA – e in un momento tutt’altro che semplice – che Enria mette in atto il primo tentativo di mettere a fattor comune le normative e le prassi di vigilanza bancaria nazionali, introducendo, tra l’altro, proprio nel 2011 il primo stress test europeo, che da allora è diventato un regolare appuntamento di verifica dello stato di salute del sistema bancario europeo.
In questo momento di grande cambiamento, il ruolo di Andrea alla guida di un organo così rilevante è più che mai nodale, perché ha gettato le basi per un cambio di marcia nella messa a punto di una efficace architettura e di un sistema di gestione della vigilanza a garanzia della stabilità. Con il suo profilo e la sua competenza, Andrea ha dato un contributo rilevante alla trasformazione europea e alla reputazione al nostro Paese. 
 

Il commento di Andrea Enria alla sua nomina

“La nomina ad Alumnus dell’anno 2020 significa molto per me. La considero un importante riconoscimento del lavoro compiuto, soprattutto a livello europeo, in questi difficili anni di crisi e riforme bancarie. Un riconoscimento diretto non solo alla mia persona, ma anche all’istituzione europea che rappresento, una conferma del forte legame che lega l’Italia al progetto dell’Unione europea. Sono questi valori europei che ho assorbito nei miei anni da studente alla Bocconi, che tanta importanza hanno avuto nel forgiare la mia vocazione al servizio pubblico, in Italia e nelle istituzioni europee.
 

La celebrazione

L'evento - gratuito - si terrà in streaming il 16 ottobre, alle ore 18:30. Registrazione obbligatoria.
Gli speech saranno in italiano, con traduzione simultanea in inglese.